.   
È stato l’Arezzo Equestrian Centre la cornice per la presentazione della 124ª edizione della manifestazione che – dopo il periodo pandemicotorna al suo format originale di quattro giorni, dal 3 al 6 novembre 2022 a Veronafiere. Fieracavalli rinnova l’appuntamento con un programma ricco di eventi, esibizioni, convegni e progetti per il sociale, lanciando proprio da Arezzo la nuova campagna di comunicazione. “Insieme. Vicini.” è il claim dell’edizione 2022 di Fieracavalli che sceglie di rimettere al centro la figura del cavallo nella sua naturale bellezza. Un inno a una ripartenza carica di ottimismo e fiducia che dichiara, inoltre, la volontà della manifestazione di essere vicina al proprio pubblico, proponendosi come momento di incontro tra l’uomo e l’animale, in tutte le sue espressioni e modalità.

Nella 124ª edizione si rafforza il legame con FISE che vedrà un ampliarsi, tra il 2022 e il 2023, del palinsesto sportivo. Rimane saldo il luogo di disputa delle finalissime dei due circuiti nazionali di salto ostacoli: il 124×124 e l’Italian Champions Tour. Tra gli appuntamenti più attesi certo non manca la ventunesima edizione della Coppa del Mondo di Salto Ostacoli Longines FEI Jumping World Cup™; oltre al confronto individuale sul campo, alcuni dei campioni internazionali si sfideranno nella seconda edizione della Top Team, competizione a squadre dove già si pregustano le prime conferme del calibro di Kevin Staut, Lorenzo De Luca, Giulia Martinengo Marquet, Alberto Zorzi e Piergiorgio Bucci, in squadra per Scuderia 1918 che, con KASK, si occuperà anche di ampliare l’area “Ladies&Gentleman” dedicata ai cavalieri, proprietari e groom.

Fieracavalli volge lo sguardo al futuro con due importanti progetti. Nel segno di una sempre più strutturata collaborazione con l’Arezzo Equestrian Centre nasce l’accordo, firmato proprio in queste ore, tra la Holmo s.r.l. e Veronafiere che punta ai sistemi di ultima generazione eyes on per migliorare l’allenamento e le performance in gara. Nell’ottica del miglioramento del comparto allevatoriale sportivo è il progetto di ricerca del Dipartimento di Biotecnologia degli Studi di Verona – sostenuto da Veronafiere e Scuderia 1918 – volto a studiare il genoma di cavalli da competizione. Presentata anche la seconda edizione dell’Italian Champions Tour, il circuito di salto ostacoli a squadre in collaborazione con FISE e Arezzo Equestrian Centre, 4 tappe nei migliori centri ippici della Penisola

Si conferma inoltre l’atteso ritorno del Gala d’Oro e si ampliano gli spazi dell’Area Family: “battesimo della sella” e animazioni “educational” sul mondo del cavallo, per facilitare il primo approccio con l’animale e per appassionare i sempre più numerosi neofiti del mondo equestre.